Sandals Resorts International cresce a St. Lucia, e lo fa con una struttura, il Sandals LaSource St. Lucia, che andrà ad arricchire il portfolio Luxury Included® del gruppo alberghiero.
Con la nuova apertura le strutture dell’isola diventeranno quattro e il gruppo potrà applicare la formula ’Stay at One, Play at Four’, che garantisce ai clienti libero accesso ai servizi e ristoranti delle altre proprietà del brand sull’isola, che ad oggi conta il Sandals Regency La Toc, il Sandals Grande St. Lucian e il Sandals Halcyon Beach.

“L’isola di St. Lucia – afferma Paola Preda, country manager Italia di Sandals Resorts International (nella foto) – rappresenta una destinazione ancora inedita per il mercato italiano e allo stesso tempo una vera sorpresa, grazie al fascino della sua natura di origine vulcanica e ai servizi proposti da Sandals Resorts, volti sempre a superare le aspettative”.

Tre piscine e dieci ristoranti
Il progetto di design presentato prevede, nel nuovo hotel dell’isola, l’unica ‘roof top infinity edge sky pool’ di St. Lucia, con una visuale a 360 gradi sulla costa Nord, oltre a una Jacuzzi e altre due piscine, una di oltre 800 mq e un’altra infinity pool con il cosiddetto ‘swim-up pool bar’. Le suite saranno 330 suite, dalle Skypool alle Rondoval, alle Swim-Up, fino agli esclusivi Over the Water Bungalows. Il progetto per la costruzione include anche 10 ristoranti alla carta e tre nuove proposte dining incentrate sui sapori americano greco e asiatico.

  • Commenti disabilitati su Sandals St. Lucia, presentato il design del nuovo resort di lusso
  • Tags:

Emirates vola a Phnom Penh

7 Lug 2017 In: Estremo Oriente

Dal 1 luglio 2017 Emirates vola a Phnom Penh, capitale della Cambogia e meta di passaggio per le rovine di Angkor Wat, nella vicina Siem Reap!

Il volo EK388 in partenaza da Dubai alle h 09.15 via Yangon (RGN), proseguira’ il suo itinerario per arrivare nella citta’ di Phnom Penh (PNH) alle h21.25 dello stesso giorno.

Per il viaggio di ritorno, il volo EK389 in partenza da Phnom Penh alle h23.10, via Yangon, arrivera’ a Dubai il mattino seguente alle ore 05:40 offrendo un’ottima coincidenza con i voli per Roma, Milano, Venezia e Bologna.

Destinazione Phnom Penh

EK388 DXB – PNH — h09.15 – 21.25

EK389 PNH – DXB — h23.10 – 05.40

BILLABONG PRO TAHITI

5 Lug 2017 In: Polinesia Francese

Dall’11 al 22 agosto le onde più temute tornano a sfidare i surfisti di tutto il mondo 

Milano, 5 luglio 2017 – Sono numerosissimi e provengono da tutto il mondo: sono i campioni e gli appassionati che anche quest’anno affronteranno le onde di Teahupo’o a Tahiti, definite tra le più pericolose e potenti del mondo, per l’annuale competizione Billabong Pro Tahiti, dall’11 al 22 agosto.

La barriera corallina de Le Isole di Tahiti provoca infatti numerosi punti di rottura dell’onda, i cosiddetti reefbreaks. Quando il muro d’acqua si infrange sulla barriera, le onde risultano potenti, profonde e alte fino a 15 metri, una condizione perfetta per lo spericolato “tube-riding” che porta tanti appassionati con le loro tavole a dedicare un soggiorno nelle isole, e in particolare a Tahiti.

Parte del circuito della World Surf League, la competizione è da lungo tempo un importante punto di riferimento per i surfers locali ed internazionali che arrivano fino alla sfida Billabong Pro, dopo una dura selezione preliminare.

Anche per chi non partecipa direttamente alla competizione, lo spettacolo regalato da questi equilibristi del mare e dalla bellezza della natura vale interamente il viaggio in queste magnifiche isole del Pacifico.

Soggiornare a Tahiti durante le giornate di competizione promette infatti una scoperta dell’isola a 360 gradi tra le spiagge di sabbia nera della costa est, la possibilità di organizzare escursioni nell’interno della bellissima Tahiti Iti, il tratto di penisola minore di Tahiti dove si trova proprio Tehaupo’o, e la promessa di un’autentica esperienza all’insegna della condivisione con la comunità locale. E’ infatti la capacità degli abitanti locali di trasmettere con passione tutta la propria energia a rendere speciale questo genere di eventi, profondamente legati ad una tradizione ancora molto viva.

scopri le offerte per la Polinesia – clicca qui

HEIVA I TAHITI FESTIVAL

14 Giu 2017 In: Polinesia Francese

Dal 6 al 22 luglio, la 136esima edizione del festival metterà in mostra le più incantevoli tradizioni de Le Isole di Tahiti  

Uno degli elementi che rendono Le Isole di Tahiti una destinazione del tutto unica, oltre ai meravigliosi paesaggi naturali e ai siti culturali, è la loro grande tradizione, capace di ispirare tutti i viaggiatori che visitano la destinazione o che sognano di farlo.

Dal 6 al 22 luglio, Le Isole di Tahiti presenteranno il meglio della tradizione locale attraverso uno dei più antichi festival culturali, Heiva I Tahiti, che quest’anno raggiunge l’edizione numero 136.

Heiva I Tahiti – © N. PEREZ
La storia di questa manifestazione secolare inizia nel 1819, quando il re Pomare II decise di proibire tutte le danze e le altre forme di intrattenimento reputate moralmente poco decorose.

Le danze tradizionali torneranno ad essere praticate solo il 14 luglio del 1881, grazie ai festeggiamenti del “Bastille Day”, con l’organizzazione del primo Heiva, allora chiamato “Tiurai”. A quel tempo, questa occasione rappresentava l’unico momento di incontro per i popoli dei cinque arcipelaghi polinesiani.
A partire dal 1961, l’apertura del Faa’a International Airport, la generale globalizzazione e un significativo sviluppo turistico, hanno permesso agli artisti di esibirsi regolarmente sia nella propria terra, sia su importanti palchi internazionali oltreoceano.
Nel 1985, “Tiurai” perse il suo nome di origine quando la Polinesia Francese raggiunse lo statuto di autonomia, divenendo ufficialmente “Heiva I Tahiti”, che deriva dalle parole tahitiane Hei, “riunirsi”, e Va, che significa “luoghi della comunità”.

Le esibizioni di danza, che rappresentano il cuore dell’Heiva I Tahiti, vengono provate e preparate per mesi dai gruppi di ballerini partecipanti, che spesso superano i 100 componenti.

Le musiche, le coreografie ed i costumi si ispirano a temi storici e leggendari, ma variano di edizione in edizione.

Quest’anno 12 gruppi si sfideranno a colpi di danza presso Toata place.

Alcune esibizioni si svolgeranno anche presso siti culturali e religiosi come l’antico Marae Arahurahu, un luogo sacro a cielo aperto dove in passato venivano discussi e valutati argomenti di interesse collettivo e che ancora oggi rappresenta un simbolo ricco di significati e valori per la popolazione locale.

Oltre al ricco programma di esibizioni, il festival include alcune suggestive competizioni di sport tradizionali. come il lancio del giavellotto, la corsa dei portatori di frutta, il sollevamento delle pietre, e l’imperdibile gara di canoa polinesiana, la Va’a.

SCOPRI LE NOSTRE OFFERTE CLICCA QUI

L’Ente del Turismo egiziano in Italia lancia una campagna promozionale che riguarderà sia TV che web. Nel dettaglio, la campagna sarà trasmessa sulle principali reti televisive per tre settimane a partire da domenica, 28 maggio, mentre sarà presente sul web per 4 settimane a cominciare da lunedì 5 giugno. Il progetto, realizzato da JWT, ha l’obiettivo di rilanciare l’Egitto come destinazione turistica.
La campagna propone le immagini dei luoghi simbolo e delle attività più popolari del Paese dei Faraoni accompagnate da testi brevi e ironici che giocano sul contrasto tra le opportunità di relax e divertimento offerte dalle località egiziane e le situazioni di routine che caratterizzano la vita in città. In altri casi, il testo mira invece a mettere in luce le principali attrazioni turistiche egiziane, che siano siti di interesse storico e culturale, di interesse artistico o meraviglie naturali. La campagna ritrae infatti tutte le località più conosciute, da Luxor a Assuan, da Giza a Hurghada.

Nell’illustrare il progetto, il Direttore dell’Ente Egiziano del Turismo, Emad F. Abdallah, ha dichiarato: “Obiettivo di questa attività promozionale è incoraggiare i turisti italiani a scegliere l’Egitto per le loro vacanze estive e sostenere gli operatori turistici che hanno introdotto nuovi collegamenti per il Mar Rosso dagli aeroporti di Milano, Bergamo, Verona, Bologna, Roma, Napoli e Bari”. I dati dell’Egyptian Tourism Authority Information Center rivelano, infatti, che il flusso di turisti italiani verso l’Egitto è in crescita: a febbraio abbiamo avuto un incremento del 26% rispetto allo stesso periodo del 2016, a marzo l’Egitto ha accolto il 74.6% in più di turisti provenienti dall’Italia rispetto allo stesso periodo del 2016. Anche ad aprile il trend si conferma positivo con un incremento del 140,1% rispetto allo scorso anno.

Il Direttore ha poi aggiunto: “I dati recenti confermano che sono ancora molti gli italiani che scelgono L’Egitto, e soprattutto la riviera del Mar Rosso: tra le destinazioni più frequentate ci sono Marsa Alam, Hurghada e Sharm El Sheikh e Marsa Matrouh sul Mediterraneo”.

Per vedere il video della campagna cliccare qui

 

  • Commenti disabilitati su L'Ente del Turismo Egiziano lancia una campagna promozionale in vista del periodo estivo
  • Tags: ,

EUROPA nuovo catalogo KARISMA

18 Mag 2017 In: Varie

EUROPA estate 2017 un catalogo pieno di nuovi tour esclusivi in italiano con più di 300 partenza garantite. Tra le poche aziende a stampare ancora un catalogo Europa ove vengono proposti tutti i migliori tour per visitare il vecchio continente. Spagna, Portogallo, Regno Unito, Russia ed Europa dell’Est, Scandinavia e Baltico il mediterraneo con Malta Grecia e Cipro.

Tutti i tour sono prenotabili anche online con una supercommissione del 16% fino al 9 Giugno che si aggiunge al prenota prima di € 50 e allo sconto della nostra overcommission card di € 30. In programma ideato per le agenzie di viaggio ove oltre a trovare il tour ideale per i loro clienti ha la possibilità di consolidare degli ottimo guadagni. Il traguardo di questo anno è aumentare del 10% le prenotazioni e anche se siamo partiti con un tenore più “conservativo” sembra che iltimamente il mercato si stia svegliando. Il catalogo è anche disponibile con una versione sfogliabile e una in pdf scaricabile dal nostro sito: http://www.travelnet.it/cataloghi.php

  • Commenti disabilitati su EUROPA nuovo catalogo KARISMA

Grazie a tutti gli agenti di viaggio che ci hanno votato permettendoci di conquistare il prestigioso “Oscar del Turismo” come Miglior Ente del Turismo in Italia per l’anno 2017.

Grazie agli oltre 2.000 agenti che hanno dimostrato il loro interesse verso la desinazione partecipando alle iniziative organizzate in Italia in questo anno e ai tour operator partner che ci hanno aiutato a presentare un prodotto in continuo cambiamento, in modo da renderlo sempre più attrattivo per le vacanze italiane.

Grazie a chi ha scelto Dubai, l’ha venduta , l’ha visitata, l’ha approfondita, ne ha scritto, l’ha commentata…

Le nostre attività non si fermano qui: la fiducia che ci avete dimostrato ci stimola a continuare a lavorare con l’entusiasmo e il dinamismo che rendono Dubai una destinazione eccezionale!

  • Commenti disabilitati su Dubai Tourism Italy Miglior Ente del Turismo Travel Awards 2017
  • Tags:

I beach club di Dubai sono, in gran parte, dotati di piscine, attività acquatiche, ristoranti, lounge e persino di un posto in spiaggia. Ecco alcuni esempi:

Il Riva Beach Club, su Palm Jumeirah, è un’ oasi di eleganza in stile nautico ideale per le giovani famiglie, con piscina per bambini, area lounge all’aperto, una spiaggia riparata, e un ristorante italiano di alta qualità.

JA Jebel Ali Golf Resort & Spa, a circa 15 minuti da Dubai Marina, offre una piscina di acqua dolce e salata per gli adulti, mini-club separati per bambini piccoli e adolescenti, due piscine per i più piccini, un parco acquatico galleggiante Wibit Water Park e tanti sport, tra cui minigolf, equitazione, croquet, passeggiate a dorso di cammello, ping pong, pallanuoto e bocce.http://www.travelnet.it/emirati/

  • Commenti disabilitati su I migliori beach club per famiglie di Dubai
  • Tags:

TAHITI FASHION WEEK

2 Mag 2017 In: Polinesia Francese

Dal 14 al 16 giugno, un evento speciale per puntare i riflettori sulla moda e la cultura locale con sfilate, concorsi e eventi dal tocco internazionale

 Milano, 2 maggio 2017 – Dal 14 al 16 giugno, la Tahiti Fashion Week metterà in mostra il meglio della moda e della cultura locale, oltre a portare alla ribalta gli stilisti e designer locali e le creazioni dei talenti emergenti. Dopo le passerelle di Londra, Parigi, New York, Milano e Sydney, questa speciale tre giorni dedicata interamente al mondo della moda, è un’occasione unica di incontro tra la realtà locale de Le Isole di Tahiti e il gusto internazionale del settore fashion.

Oltre alle sfilate, la Tahiti Fashion Week ospita uno speciale concorso dedicato alle modelle che prendono parte all’evento. La vincitrice del conocorso verrà selezionata ed annunciata durante una speciale serata di gala a chiusura dell’evento, il 16 giugno. Tra la giuria, grandi nomi della moda come Bruno Pauletta, CEO dell’agenzia italiana Brave Models, Auro Varani, inventore del book fotografico, e Marilyn Gauthier, fondatrice della Marilyn Agency.

Nell’edizione del 2016, oltre 30 stilisti e artisti locali hanno presentato le proprie creazioni ad un pubblico di appassionati e professionisti provenienti da tutto il mondo.

Tahiti Fashion Week 2015 – © TEIKIDEV.COM

Casting, spettacoli, prove e coaching professionale di grande eccellenza caratterizzano l’evento, dove la maggior parte della squadra è volontaria ed è capace di rendere la Tahiti Fashion Week ogni anno un grande successo, dietro la guida degli organizzatori Alberto Vivian, direttore artistico, e Laurence Joutain, direttrice operativa della manifestazione.

I fiordi d’Arabia, tra natura selvaggia e paesaggi romantici

La penisola di Musandam è nota per le alte falesie che la caratterizzano, i “fiordi d’Arabia”: maestose scogliere che si tuffano a picco nel mare, creando paesaggi insoliti per la penisola arabica. Nessun posto in Oman è più scenografico di quest’area, la zona è soleggiata tutto l’anno, con i venti dall’interno che favoriscono l’abbassamento dell’umidità anche in estate, quando il termometro oltrepassa i 40°C. Scogliere che si ammirano al meglio dal mare e spiagge accessibili solo in barca sono le caratteristiche principali dei fiordi del Musandam, luogo ideale per godersi un soggiorno balneare all’insegna del relax, insieme ad attività ed escursioni a contatto con la natura incontaminata.

Natura incontaminata e paesaggi mozzafiato

La penisola del Musandam offre lo scenario perfetto a chi desidera avventurarsi in escursioni in kayak o a bordo dei dhow, le tipiche imbarcazioni omanite. Dal porto di Dibba partono crociere di più giorni a bordo di dhow completamente rimessi a nuovo e dotati di tutti i comfort, che propongono attività sportive quali immersioni, pesca e tratti in kayak.

La sequenza di strapiombi e baie nascoste è ideale per chi vuole avventurarsi in delle uscite diving itineranti o nel semplice snorkeling, e i più fortunati hanno l’opportunità unica di nuotare in compagnia dei delfini o alla scoperta dei siti diving della regione, intatti e molto numerosi, con fondali tappezzati di splendidi coralli.

Per chi preferisce invece muoversi via terra, è possibile avventurarsi in fuoristrada tra le montagne e le oasi della penisola e visitare l’imponente forte di Khasab, costruito XVI secolo dai portoghesi che allora detenevano il commercio nello Stretto oppure il pittoresco villaggio di Kumzar nella punta peninsulare, ideale anche per semplici passeggiate.

Il check-in? Lo fai in parapendio!  

Che si scelga il resort a nord della penisola Atana Khasab o il Six Senses Zighy Bay, a sud del Musandam, il Musandam è il posto ideale per godersi il proprio soggiorno al mare, tra relax e divertimento. Gli ospiti possono scegliere come raggiungerli: in barca, in auto, oppure – nel caso del Six Senses – nel modo più avventuroso, in parapendio, scortati da un istruttore professionista. I resort sono entrambi costruiti in pietra locale ispirandosi ai tradizionali villaggi di pescatori omaniti. Incastonati tra i fiordi d’Arabia e una vasta spiaggia di sabbia bianchissima, da qui è possibile ammirare i tramonti più suggestivi del Sultanato.


Video









Cerca